Chiavari: il caso Ferden e la debolezza della maggioranza



Per la vicesindaco Silvia Stanig il caso Ferden “non ha leso l’interesse pubblico” e quindi tutto va ben. Per la consigliera Silvia Garibaldi che ha tirato le conclusioni per la minoranza, la maggioranza non ha dato risposte chiare  e quindi  si dichiara insoddisfatta. Un caso fatto di strafalcioni, sviste interpretazioni personali. Certamente taglierà l’elenco di possibili candidature alle elezioni del 2022. In ogni caso una pagina avvilente della vita amministrativa cittadina Sotto accusa l’assessore Massimiliano Bisso che, il consigliere Ghiggeri di cui in pratica sono state chieste le dimissioni,. Ma anche Giorgio Canepa e la vicesindaca. Nella riunione di questa sera l’unica personalità della maggioranza emersa è quella di Antonio Segalerba che ha il compito difficile di portare l’amministrazione a fine mandato senza la simpatia di Marco di Capua.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *