Verso la scuola 2030, l'incontro tra gli studenti di Rondine e il Liceo Colonna



Il Liceo Vittoria Colonna di Arezzo ha partecipato all’iniziativa “Educazione. verso la Scuola del 2030”, che si è svolta presso Rondine Cittadella della Pace ed che è stata orientata a celebrare gli obiettivi di sviluppo sostenibile 4 (Educazione di qualità), 16 (Pace, giustizia e istituzioni solide) e 17 (Partnership per gli Obiettivi). 

All’incontro, inaugurato dal fondatore e presidente dell’associazione Rondine Cittadella della Pace Franco Vaccari, è intervenuto anche Maurizio Gatteschi dirigente scolastico del Liceo Colonna di Arezzo, titolare della sperimentazione presso il Ministero dell’Istruzione del Quarto Anno d’Eccellenza a Rondine.  Questo incontro ha permesso agli alunni della classe 2M Metodo Rondine del Liceo GCE (Global Citizenship Education), insieme ai docenti del loro consiglio di classe, di incontrare i giovani della World House e gli studenti del Quarto Anno d’Eccellenza. Intanto molte classi del Liceo Colonna, tra cui la 1M erano connesse dalla sede di via Portabuja per seguire la diretta on-line dell’evento. Gli studenti hanno ascoltato l’esperienza di altri studenti, che hanno presentato il loro percorso di studi di cittadinanza globale, integrando gli Obiettivi dell’Agenda 2030 nel curriculum scolastico.

Il Metodo Rondine è stato realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione per la promozione del dialogo e della pace attraverso attività didattiche innovative (DM 107/2020 e 1646/2020 ) e questa nuova nuova sperimentazione nazionale porta “Rondine fuori da Rondine”.  La classe 2M GCE del Liceo Vittoria Colonna avvia ufficialmente la pre-sperimentazione della Sezione Rondine nell’a.s. 2021/2022 e implementa il “Metodo Rondine” basato sull’approccio relazionale alla lotta al conflitto e sulla forza della relazione educativa nell’apprendimento. Il Liceo Colonna – come ha notato il dirigente Gatteschi- “ha da subito raccolto questa sfida educativa per creare insieme a Rondine Cittadella della Pace, un nuovo prototipo educativo dinamico e capace di essere aderente ai bisogni e alle specificità dei giovani e del gruppo classe”.

Tale approccio didattico deriva dall’esperienza di cinque anni di sperimentazione Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine, che ha innovato la didattica tradizionale, attraverso l’introduzione della figura del tutor di classe, un professionista “facilitatore relazionale” offerto alla classe e al consiglio di classe per sollecitare, orientare e facilitare – appunto – un complesso intreccio di dialoghi e per trasformare i conflitti sia interiori che di gruppo. Il suo scopo didattico è quello favorire negli studenti l’acquisizione di competenze trasversali per crescere come giovani capaci di definire la propria identità e il proprio progetto di vita.  Inoltre nella Cittadella della Pace, l’apporto dello Studentato Internazionale World House è stato ed è  un vero e proprio “laboratorio a cielo aperto sull’umano”, poiché dei “giovani nemici”, di nazionalità in conflitto coabitano insieme, condividendo il quotidiano per superare il conflitto e apprendere a vivere la pace. I giovani, attraverso il Metodo Rondine, divengono cittadini responsabili e generosi, acquisendo una visione globale che permette loro di affrontare la capacità di abitare il conflitto, ma al contempo di maturare il desiderio di essere a servizio della propria comunità locale.  Pertanto il Liceo Colonna sta sperimentando il  Metodo Rondine nella classe 2M GCE, in quanto è un percorso scolastico, educativo e formativo capace di rimettere al centro l’alunno come persona unica e irripetibile, con una metodologia pedagogica a cui sono stati formati tutti i docenti del Consiglio di Classe con 150 ore di corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *