Tigullio, Giornate del Fai: superano i cento le prenotazioni per Villa Durazzo



Da Delegazione Fai di Portofino

Ad una settimana dalla conferenza stampa nazionale, dove il FAI ha presentato la decima edizione delle Giornate FAI di Autunno con più di 300 aperture in tutta Italia, la Delegazione FAI Portofino Tigullio registra il primo successo.

Son infatti oltre 100 le prenotazioni arrivate in questi giorni per visitare sabato 16 il Complesso Museale di Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure, da questa edizione infatti è possibile prenotare la propria visita sul sito www.fondoambiente.it, scegliendo la fascia oraria desiderata, evitando code ed assembramenti all’arrivo.

Dopo lo stop dell’anno scorso, è tanta la voglia di ripartire e il Complesso Museale di Villa Durazzo è in linea con l’idea della fondazione: lasciarsi nuovamente sorprendere dalle incredibili bellezze che ci circondano.

Varcando i cancelli del parco – inserito nel circuito Liguria Gardens e che da solo costituisce una incantevole attrattiva estendendosi per tre ettari e corredato da una serie di sinuosi sentieri con decine di specie di piante diverse e uno splendido giardino all’italiana – si entra già nel vivo della visita. Ci saranno infatti dei QRCode lungo il percorso, che mostreranno la mappa dei sentieri, racconteranno la storia della villa seicentesca e faranno da vera e propria guida alle sale, con particolare attenzione allo studio dello scrittore e giornalista Vittorio G. Rossi, dove vi sono conservate le sue opere, la sua biblioteca personale, un cospicuo carteggio e la documentazione della sua attività di giornalista.

Sempre all’interno del Parco è possibile visitare Villa Nido, dove ha sede il fondo della Biblioteca Comunale “Italo Bertoni” e dove le Merlettaie iscritte nell’apposito albo esporranno i loro tradizionali pizzi e lavoreranno al tombolo.

A fianco si trova Villa San Giacomo, dove i volontari del Gruppo Giovani accompagneranno i visitatori alla scoperta del museo dedicato al poeta Camillo Sbarbaro, scrittore e “lichenologo”; il museo, multimediale, conserva l’antologia dell’opera di Camillo Sbarbaro. Una speciale scheda sarà dedicata alla Chiesa di San Giacomo e Santuario della Madonna della Lettera

Per la prima volta quindi ogni visitatore potrà scegliere l’orario della visita e poi costruirla in base ai propri gusti, esigenze e interessi, senza code o tempi limitati.

La delegazione ringrazia il Comune di Santa Margherita Ligure. la biblioteca comunale, il gruppo delle merlettaie e la Progetto Santa per l’ottima sinergia e l’aiuto concreto nella realizzazione di questa importante apertura del complesso.

I volontari vi aspettano sabato dalle 10 alle 18 per una giornata all’insegna della cultura, arte, paesaggio e natura nel territorio del Tigullio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *