Recco: in Consiglio la pulizia del lungomare, l’eutanasia e la legge Zan



Continua l’azione di Immagina Recco in Consiglio comunale. Infatti nel prossimo (convocato per martedì 26) si tratteranno tra i vari punti anche tre mozioni da noi presentate. Con una segnaliamo all’Amministrazione diverse problematiche della Passeggiata a mare. Più volte siamo tornati sul tema della carenza di pulizia e servizi di questa zona della nostra Città (una mozione lo scorso anno e una interpellanza prima dell’estate), ma l’Amministrazione si è sempre detta sufficientemente soddisfatta di quanto ha realizzato. Riteniamo avvilente vedere così la nostra Recco e speriamo che l’Amministrazione migliori la gestione del nostro litorale. Abbiamo richiesto che la pulizia della zona antistante il barcasilos e della spiaggia avvenga costantemente, soprattutto dopo le mareggiate e che si mettano in sicurezza i sistemi antincendio, oltre che sostituire tutte le luci non funzionanti.

Le altre due sono di più ampio respiro: una riguarda i diritti sociali rientranti nella proposta di legge del DDL Zan. Riteniamo che le pari dignità debbano essere una delle basi comuni insindacabili da cui partire per ambire a un futuro accogliente e solidale, per questo chiediamo al Consiglio Comunale di farsi promotore di leggi a tutela delle persone LGBT e di aderire alla rete Re.a.dy impegnata per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere.

L’ultima riguarda il tema dell’eutanasia legale. Dopo i numerosi banchetti da noi organizzati a sostegno della campagna referendaria riteniamo utile il coinvolgimento dei rappresentanti del Consiglio comunale allo scopo di sollecitarli a prendere posizione sull’argomento in questione appoggiando di fatto le motivazioni che hanno portato a indire la raccolta firme a favore del referendum.

Confidiamo di trovare una piena collaborazione su tutte e tre le mozioni nel Consiglio comunale, in particolare quelle che hanno a che fare con la libertà di scelta e di autodeterminazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *