L'arte di Gianluigi Belsito continua a ricevere apprezzamenti sul territorio



Un autentico tour de force con diverse tappe ravvicinate. I primi giorni di ottobre, per il regista e attore biscegliese Gianluigi Belsito, sono stati caratterizzati da numerosi impegni artistici sul territorio.
Venerdì 8 al Planetario di Bari per l’Open day rivolto ai docenti e la presentazione degli spettacoli di teatro-scienza molto seguiti dagli studenti; sabato 9 a Barletta in occasione della Giornata europea della cultura ebraica con la lettura di alcuni passi di un volume dedicato a Natlia Ginzburg; martedì 12 al Castello di Bisceglie per la presentazione del nuovo laboratorio di teatro e canto organizzato con Vanna Sasso; giovedì 14 all’istituto Cassandro di Barletta per la partenza del progetto “Dal Verso all’Universo” dedicato alla lettura espressiva di pagine scelte di alcuni autori.

Domenica 17 a Corato, in piazza Cesare Battisti, il biscegliese dirigerà l’evento “L’assalto degli ungheresi”, corteo storico organizzato dall’associazione Agorà 2.0 che rievoca un episodio del 1349 quando i coratini, guidati dal capitano di compagnia di ventura Andrea Patrono, riuscirono a resistere al tremendo assedio delle forze ungheresi, nemiche dell’allora regina del Regno di Napoli, Giovanna I d’Angiò.

Prossimamente, invece, Belsito sarà negli ipogei di Trinitapoli per l’interpretazione di alcuni canti dell’Inferno di Dante, sulla scia del trionfo nella serata d’apertura dell’edizione 2021 di Libri nel Borgo Antico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *