"Il vestito del massone". Ambrosoli, il suicidio Calvi e la strage di Bologna nel romanzo di Luca Mazzi



E’ uscito il primo romanzo firmato da Luca Mazzi, aretino classe 1975, funzionario e dirigente pubblico, attuale responsabile dell’area finanziaria dei Comuni di Torrita, Pienza e Sinalunga. Autore e giornalista, è appassionato di storia locale.

“Il romanzo – si legge nella presentazione – riecheggia alcuni degli avvenimenti più importanti degli anni di piombo, dal golpe Borghese all’omicidio Ambrosoli, dalla strage di Bologna al suicidio di Calvi, visti attraverso gli occhi di Luca, un giovane affascinante e sensibile, figlio di un ricco industriale aretino del tessile vicino alla massoneria e al ‘ragioniere’, un presunto manager di successo, che si scopre essere in realtà invischiato in loschi affari. Sullo sfondo di un’Italia che cerca il suo riscatto, in pieno boom economico, si racconta la storia di una famiglia che partendo da una piccola sartoria riesce a creare una vera e propria industria del tessile di respiro nazionale. Arrivano così grandi ricchezze, soldi, potere, salotti che contano ma anche pericolosi intrighi. Sullo sfondo di questo appassionante romanzo, vicende storiche che rimarranno una delle pagine più oscure della storia d’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *