Bici elettrica rubata e usata per commettere altri furti: trovata la proprietaria



Redazione
12 ottobre 2021 10:30





Lo avevano beccato mentre tentava di rubare un’auto e poi, una volta in caserma, era saltato fuori che quello non era il suo primo colpo solo l’ultimo dei suoi tentativi di furto. Tra i più rencenti messi a segno ci sono quello del piumino da 1.000 euro asportato da un negozio del centro e quello di bicicletta elettronica, stimata 5.000 euro, sottratta ad una malcapitata.




Continuano ad emergere dettagli sulla vicenda che ha portato i carabinieri di San Giovanni Valdarno ad arrestare un cittadino nordafricano con l’accusa di furto aggravato, tentato furto e ricettazione. “Grazie alle ulteriori indagini svolte – spiegano i militari valdarnesi – siamo riusciti anche a ricostruire il furto della bici elettrica che è stata così restituita alla legittima proprietaria. È stata rubata nella mattinata di lunedì scorso, ad una imprenditrice di Abbadia San Salvatore (provincia di Siena), che, come ogni mattina, l’aveva utilizzata per recarsi a lavoro. Non trovandola, la donna aveva creduto ad uno scherzo, salvo poi scoprire l’amara realtà”. La bici in questione era stata trovata all’interno di una roulotte utilizzata come nascondiglio dal ladro. Ed era stato proprio in sella a quella stessa dueruote che il malvivente era fuggito dopo il colpo all’interno di un prestigioso negozio del centro di San Giovanni Valdarno.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *