Attacchi no vax anche alla pagina Facebook di Arezzo Notizie



Centinaia di commenti seriali con accuse infamanti di essere nazisti sono apparsi da ieri sera sulla pagina Facebbok ufficiale di Arezzo Notizie. In gran parte si tratta degli stessi contenuti che erano stati postati sabato mattina nella pagina dell’Asl Toscana Sud Est e che hanno portato il direttore generale Antonio D’Urso a fare denuncia alla polizia postale, ma c’è di più. C’è anche una sorta di risposta alle dichiarazioni di chi ha messo in atto questa ondata social come un attacco hacker: “Il nostro non è stato per nulla un attacco hacker, ogni commento è stato effettuato da delle persone in carne ed ossa, senza l’uso di alcun strumento informatico. Solamento con l’utilizzo di Facebook come previsto dalla piattaforma stessa”. E mentre professano la libertà di non vaccinarsi aggiungono: “Tutti coloro che vorrebbero imporre l’obbligo anche a chi non vuole sono na.zi.sti perché vogliono violare il diritto altrui di libera scela.” Altri scrivono invece: “I ViVi lottano per la libertà contro la dittatura Na.Zi Sanitaria.” Oppure: “I Na.Zi.Sti non fanno altro che mentire e questo voi fate.” 

Ogni commento di questo genere viene firmato in calce da i “ViVi” e rimanda a un gruppo Telegram, mentre il profilo di queste fantomatiche persone riproduce sempre il simbolo con la doppia V. 

… notizia in aggiornamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *