Assalto alla Cgil, arrestato un aretino: "accusato di resistenza e devastazione aggravata"



C’è anche un aretino tra gli arrestati per l’assalto alla sede della Cgil dello scorso 9 ottobre. A darne notizia è AdnKronos che spiega che sono stati eseguiti oggi altri due fermi dopo i sei degli scorsi giorni. Il gip del tribunale di Roma, ha spiccato il mandato in seguito alla richiesta della procura di Roma. A coordinare le indagini è il pm Gianfederica Dito. 

I due nuovi arrestati, spiega l’agenzia, sono “manifestanti che hanno preso parte all’irruzione nella storica sede del sindacato a Corso Italia. Per i due, uno residente ad Arezzo e l’altro a Palermo, inviduati grazie a ulteriori indagini, le accuse sono di resistenza pluriaggravata e devastazione aggravata”.

Notizia in aggiornamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *